VIRGO 2015

VIRGO 2015

Esiste una casistica quasi inesauribile di applicazioni per le termocoperte prodotte da CAP IT, ma difficilmente era ipotizzabile che questo prodotto potesse diventare un valido supporto anche per lo studio dell’Universo. Invece EGO (European Gravitational Observatory), situato nelle vicinanze di Pisa, si è avvalso delle termocoperte per risolvere un importante problema al suo impianto Virgo.

Virgo è un gigantesco interferometro laser (bracci da 3 Km) realizzato per eseguire una rilevazione diretta delle onde gravitazionali. La sperimentazione, lo sviluppo e il mantenimento del rivelatore sono gestiti dal Consorzio “EGO” (Osservatorio Gravitazionale Europeo), nato su impulso dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e del CNRS francese. La rilevazione delle onde gravitazionali è un’attività che può aiutare a capire le origini dell’Universo e le sue evoluzioni. Il sistema, come è facile immaginare, è estremamente complesso e presenta criticità legate alla stabilità dell’ambiente in cui si trova.

Le vibrazioni, i rumori e persino gli impercettibili sbalzi termici possono alterare la precisione delle misurazioni. Per il fattore temperatura, la cui oscillazione deve essere inferiore a 0.1°C, i componenti dell’impianto interessati necessitavano di essere stabilizzati in modo efficace e sicuro ma nel rispetto di alcune specifiche: niente rumore addizionale, quindi da escludersi circuiti per la circolazione dell’acqua calda; facili da installare, per non interferire in modo significativo sul planning generale dell’impianto; non ostacolanti nelle operazioni di apertura e chiusura della struttura; non inquinanti a causa di polveri rilasciate dai materiali di composizione; flessibili, per essere agevolmente riconfigurati.

Le termocoperte prodotte da CAP IT, nelle dimensioni personalizzate per “vestire” alcuni componenti di Virgo alti oltre 8 metri e con una circonferenza di circa 6, si sono rivelate la soluzione ideale: tessuto di nylon per l’esterno, velcro per un fissaggio rapido ai cilindri, resistenza elettrica, robustezza e affidabilità del prodotto.

E’ in fase di studio una nuova versione di rilevatore, l’Advanced Virgo, che si propone una sensibilità tale da aumentare di 1000 volte il volume di Universo esplorato. Se sarà necessario, CAP IT sarà pronta a collaborare anche per il successo di questa nuova avventura.