Il vetro nel settore farmaceutico: Perché si usa?

Il vetro nel settore farmaceutico: Perché si usa?

Il vetro: materiale perfetto per confezionamento e conservazione dei farmaci

Il vetro è un materiale unico e dalle proprietà non comuni; in particolare, la sua stabilità chimica ed inerzia lo rendono ideale per il confezionamento e conservazione dei farmaci. Inoltre, il vetro si rende ideale anche a resistere a quei procedimenti più stressanti, come sterilizzazione o congelamento, cui si sottopongono alcuni farmaci.

Il vetro inoltre è impermeabile a liquidi e gas e questo lo rende adatto alla conservazione di farmaci perché impedisce il passaggio di batteri e quindi la conservazione è totalmente igienica anche per tempi prolungati.

Potrebbe interessarti anche: il ruolo del vetro nell’emergenza Covid19

Vetro per farmaci: caratteristiche

Esistono principalmente due tipi di vetro farmaceutico: bianco trasparente e giallo ambra.

Il vetro giallo ambra è adatto a tutti quei farmaci fotosensibili, in quanto permette solo un ridotto passaggio di luce.

In generale il vetro per farmaci si classifica in:

Tipo I (Neutro): questo vetro è ideale per contenere farmaci iniettabili liquidi

Tipo II (Sodico-Calcico): in questo caso il vetro subisce un trattamento a caldo per renderlo ancora più stabile e poter contenere Soluzioni Infusionali a pH massimo di 7. Il trattamento a base di Solfato di Ammonio si effettua solo nella parte che andrà in contatto con il farmaco (in genere, quindi, l’interno del tubetto).

Tipo III: il vetro di tipo III si utilizza per farmaci solidi o liquidi, sia ad uso orale che iniettabili, o anche per gli Antibiotici in polvere.

Vetro Cavo: il mercato

Il vetro per i medicinali fa parte della categoria “vetro cavo”, in cui rientra la produzione degli imballaggi di vetro e dei flaconi (farmaceutica, cosmesi, alimentare). Stando ai dati del 2018, la produzione di flaconi ha raggiunto buoni risultati: l’export è salito del 3% e, allo stesso tempo, sono scese le importazioni del 4%.

Il comparto del vetro cavo, nel complesso, ha raggiunto una produzione di 4.287.283 tonnellate nel 2018.

Se vuoi restare sempre aggiornato sul mercato dei principali comparti industriali italiani, segui ItalianIngenio anche su Linkedin!