UniGe, il futuro della medicina è nel connubio con l’ingegneria

UniGe, il futuro della medicina è nel connubio con l’ingegneria

Unire medicina e ingegneria per formare i medici del futuro. Con questo obiettivo, l’Università di Genova attiva il percorso di approfondimento, in lingua inglese, MedTech – Medical Technology and Digital Health. Si tratta di un programma d’eccellenza integrato tra Scuola Politecnica e Scuola di Scienze mediche e farmaceutiche. 

L’evoluzione della medicina

Il corso intercetta l’esigenza di una medicina sempre più integrata con la tecnologia. I futuri medici avranno infatti a disposizione strumenti molto complessi, in grado di produrre diagnosi più accurate, supportate da trattamenti più efficaci e meno invasivi.

Nuovi professionisti

E, attraverso MedTech, si mira ad allargare l’orizzonte di ricerca, concentrando l’attenzione su settori come la bioingegneria, l’informatica e il management sanitario.

Il percorso di approfondimento sostiene la formazione di nuove figure professionali, in grado di applicare la conoscenza tecnologica alla pratica medica, fornendo così soluzioni innovative, di alta qualità, eticamente ed economicamente sostenibili.

A chi è rivolto?

Il progetto permetterà agli studenti del terzo anno del corso di laurea magistrale a ciclo unico di Medicina e Chirurgia di accedere a un percorso interdisciplinare della durata di 4 anni. I candidati saranno scelti sulla base della loro attitudine e del loro merito accademico. 

L’approccio interdisciplinare

Il percorso favorirà l’apprendimento delle metodiche più innovative nel settore della ricerca medica e della bioingegneria. E non trascurerà le conoscenze fondamentali negli ambiti informatico, manageriale e legislativo: programmazione e applicazione dell’IoT, Machine Learning, Big Data, telemedicina, gestione sanitaria, cybersecurity e tecnoetica.

Infine, al completamento del percorso quadriennale, gli studenti potranno accedere al Master di II livello a loro riservato.

Per conoscere maggiori dettagli sul percorso di approfondimento MedTech clicca qui.

Fonte: life.unige.it

Potrebbe interessarti anche: Milano: polo di eccellenza per la ricerca sull’intelligenza artificiale

Per non perdere nessun aggiornamento sul mondo dell’Engineering, segui ItalianIngenio su Twitter!