Pmi: la transizione digitale parte dal personale. Quali sono i profili richiesti?

Pmi: la transizione digitale parte dal personale. Quali sono i profili richiesti?

Le persone restano al centro dei piani di crescita delle pmi italiane. Pur nel pieno della pandemia, infatti, si è consolidato l’impegno delle piccole e medie imprese verso lo sviluppo di competenze utili a una gestione ottimale della transizione digitale.

Intraprendenza tecnologica

Solo il 10% delle imprese si è lasciato scoraggiare dal clima di incertezza causato da pandemia e lockdown. L’83% è invece alla ricerca di profili tecnici. L’interesse è rivolto in modo particolare a esperti dell’ambito digitale e delle tecnologie 4.0.

Ai candidati sono richieste, inoltre, competenze trasversali: flessibilità, attitudine al team working e capacità di problem solving.

Domanda superiore all’offerta

Il divario tra domanda e offerta resta, tuttavia, ampio e oltre la metà delle pmi non riesce a trovare i profili tecnici richiesti. 

Scendendo nel dettaglio, il 59% delle imprese necessita di nuove competenze legate alle tecniche di produzione specifiche per il proprio settore. Seguono, al 28%, collaboratori in grado di gestire soluzioni digitali, profili amministrativi (26%) e soggetti specializzati nell’industria 4.0 (24%). Infine, per l’8%, servono risorse competenti nell’area SMAC, relativa cioè a Social, Mobility, Analytics e Cloud.

Valorizzazione di competenze digitali e 4.0

Nei prossimi tre anni, le figure esperte di tecniche produttive resteranno le più ricercate (42%), mentre guadagneranno terreno i candidati dotati di competenze digitali e 4.0, entrambi al 39%.

Nel profilo richiesto dalle aziende uno spazio rilevante è, infine, assegnato alle soft skills, ovvero a quelle capacità relazionali e di comunicazione che contribuiscono a generare un clima lavorativo sereno e produttivo. 

Sarà, dunque, importante investire in formazione per fornire personale preparato ed entusiasta ad aziende promotrici di dinamismo e propositività. 

Fonte: Ansa

Potrebbe interessarti anche: Padiglione Italia: il tricolore conquista Expo 2020 Dubai

Rimani aggiornato sulle ultime news del mondo dell’Engineering, segui ItalianIngenio su Facebook!