Oltre 600 milioni di euro in 6 mesi: le startup italiane convincono e crescono

Oltre 600 milioni di euro in 6 mesi: le startup italiane convincono e crescono

UpBase, database del panorama italiano dell’innovazione digitale, ha calcolato che nella prima metà del 2021 in Italia sono stati investiti 628 milioni di euro in startup e imprese innovative. Questo dato tiene conto dei round, del crowdfunding e degli investimenti di business angel.

Crowdfunding ed investimenti stranieri

Per quanto concerne il crowdfunding, sono 72 le operazioni concluse da gennaio a giugno 2021 per un totale di 48 milioni, dieci milioni in più dello stesso periodo del 2020. 

E il segnale più favorevole è il crescente interesse dei fondi stranieri nei confronti delle startup italiane. Si contano infatti già più di 10 operazioni superiori ai 10 milioni di euro. 

Un settore da un miliardo l’anno?

A queste vanno sommati 85 round conclusi, per un complessivo +135% di investimenti in startup italiane rispetto al 2020.

Simili numeri relativi al solo primo semestre fanno schizzare le proiezioni italiane per il 2021 oltre al miliardo e 700 milioni di euro di investimenti. La speranza, che risulta ben più contenuta, è invece quella di chiudere l’anno corrente superando il miliardo

Verso la maturità attraverso la pandemia

Nemmeno la pandemia è riuscita ad interrompere la crescita del settore, sorretto dagli investimenti esteri e da quelli privati, grazie all’agevolazione fiscale lanciata dal MISE, e dall’impegno di CDP Venture Capital. 

Superate le difficoltà di questi anni, secondo Filippo Satolli, CEO di StartupItalia, bisognerà rafforzare la consapevolezza del comparto e uniformare le opportunità di crescita su tutto il territorio nazionale per un’Italia pronta a viaggiare unita verso l’innovazione.

Fonte: Il Sole 24 Ore

Potrebbe interessarti anche: Made Green in Italy: un marchio per la sostenibilità e competitività delle aziende

Rimani aggiornato sulle ultime news del mondo dell’Engineering, segui ItalianIngenio su LinkedIn!