Maserati: la sfida dell’automazione su tutta la linea di produzione

Maserati: la sfida dell’automazione su tutta la linea di produzione

Maserati, storico brand delle auto da corsa e sportive, tra i più prestigiosi al mondo, è diventato negli anni una vera e propria icona. Il suo stile ed eleganza sono ormai simbolo della tecnologia italiana. 

Comau è per Maserati non un semplice fornitore di attrezzature, ma un solido partner con cui dialoga e pianifica progetti e attività.  Come la  produzione, presso lo stabilimento di Grugliasco, di due vetture di grande successo, la Quattroporte e la Ghibli, che era necessario fosse  parallela, in un unico ciclo continuo senza nessuna interruzione. 

La difficile sfida ha visto il team Maserati collaborare con Comau Robotics, così da pensare ad una soluzione capace di integrare soluzioni di robot articolati e software in grado di automatizzare le operazioni più complesse.  Dal momento che la sfida era quella di produrre le due auto allo stesso tempo, serviva anche avere una flessibilità che permettesse di riconoscere a quale dei due modelli un pezzo fosse destinato e produrre, a seconda dei bisogni produttivi, un modello, l’altro, oppure entrambi. 

Lo scopo da raggiungere era  l’automazione totale: le fasi autonome dovevano essere tutte, dalla saldatura all’assemblaggio dei sub-componenti passando per installazione del perno Tucker e al roller hemming.  Saldatura e assemblaggio dovevano essere in sequenza, sempre effettuate con precisione e accuratezza estreme.

automazione

Robot industriali per l’automazione nella produzione di veicoli

Comau ha inserito nello stabilimento 82 robot su tutta la linea, cercando di integrare senza nessuna interruzione tra le lavorazioni della lamiera e la parte di assemblaggio delle carrozzerie.
Tra i robot coinvolti ci sono gli NJ4, che si occupano della fase di saldatura e, dall’altra parte, inseriscono i sub-componenti, come tubi dei freni, parti del corpo, cablaggio e tutti gli elementi di chiusura come staffe laterali e superiori, rivetti e borchie Tucker. Tutte le soluzioni sono automatizzate e passano i più rigidi test e controlli completi per garantire la qualità Maserati.

Il maggior valore dei robot Comau per l’automazione

Grazie a questa soluzione la capacità produttiva di Maserati è salita a 50.000 veicoli (tra Quattroporte e Ghibli) all’anno. La lavorazione della lamiera è arrivata a 316 secondi come tempo di ciclo ottimale e i robot sono in grado di elaborare in simultanea parti e sottogruppi su modelli con componenti e lunghezze di telaio diverse.