Le esigenze dell’automotive fanno evolvere l’acciaio

Le esigenze dell’automotive fanno evolvere l’acciaio

La metallurgia si impegna continuamente a produrre una vasta gamma di acciai, pensati per soddisfare specifici requisiti di utilizzo strutturale. 

Lo stimolo è dettato, in modo particolare, dall’industria automobilistica.

L’acciaio tiene il passo e si moltiplica

Standard ambientali e di sicurezza sempre nuovi reinventano il design dei veicoli e suggeriscono una progressiva evoluzione dei materiali, soprattutto dell’acciaio.

L’ultimo ventennio ha infatti registrato un’importante crescita nella disponibilità di acciai altoresistenziali avanzati (AHSS).
Essi vengono utilizzati in combinazione o in sostituzione dei precedenti acciai altoresistenziali (HSS).

L’evoluzione degli acciai è stata particolarmente rapida: venticinque anni fa erano disponibili solo 11 tipologie di HSS per la struttura della carrozzeria, oggi se ne contano oltre 50 nei portfoli AHSS.

Una sottile resistenza

Tali acciai garantiscono livelli di resistenza superiori per spessori inferiori. La diretta conseguenza di questa miglioria sono carrozzerie, componentistica e telai più leggeri e nel contempo più sicuri

Tutto ciò favorisce inoltre una riduzione dei consumi e dei costi di produzione e di lavorazione. Soprattutto in comparazione con altri materiali quali alluminio e polimeri rinforzati con fibre di carbonio.

Gli AHSS di terza generazione

La complessità di una sfida in continuo divenire, per l’aumento della resistenza e la diminuzione dello spessore dei componenti, trova una convincente soluzione negli acciai altoresistenziali avanzati di terza generazione.

Questi acciai sono caratterizzati da un allungamento maggiore. Tale proprietà meccanica del materiale consente di realizzare più facilmente le forme dei componenti, ottenendo strutture robuste ed efficienti.

Si tratterà ora di lavorare sul tema producibilità e di sviluppare nuovi processi, come la formatura a rullo e lo stampaggio a caldo, per soddisfare appieno l’industria dell’automotive.

Fonti: World Steel Association, prismagroup.it

Potrebbe interessarti anche: Guida al corretto grado di alluminio per il settore automobilistico

Rimani aggiornato sulle ultime news del mondo dell’Engineering, segui ItalianIngenio su Facebook!