L’agricoltura digitale

L’agricoltura digitale

Aumentare la competitività, la produzione, la formazione e la competitività del mercato agricolo: questa la sfida della diffusione delle tecnologie digitali.

L’innovazione deve esprimersi, all’interno del mercato dell’agricoltura, per soddisfare più obiettivi: incremento e qualità delle produzioni, sostenibilità ambientale, certificazione dei processi in campo e dei prodotti ottenuti, miglioramento delle tecniche e delle tecnologie. 

L’agricoltura del futuro sarà sempre più connessa, digitale, innovativa, scientifica. Ma il ruolo dell’uomo rimarrà comunque centrale e insostituibile.

Cosa si intende per agricoltura digitale?

Per agricoltura digitale si intende la cosiddetta agricoltura dei dati. Ovvero la confluenza di qualsiasi informazione raccolta in campo che permetta di aiutare l’imprenditore a:

  • predisporre tutta la documentazione necessaria per adempiere alle prescrizioni di legge;
  • prendere decisioni in base alle informazioni raccolte in campo (la cosiddetta “data driven decision”);
  • orientare l‘innovazione in azienda (la cosiddetta “data driven innovation”).

Grazie all’agricoltura digitale, tutto diventa misurabile e controllabile e l’efficacia reale della raccolta dei dati diventa fondamentale per un processo di cura, comprensione e crescita aziendale.

Fonte: ExportPlanning

Potrebbe interessarti anche: È made in italy il trasferimento di know how in Kazakistan per l’agricoltura 4.0

Rimani aggiornato sulle ultime news del mondo dell’Engineering, segui ItalianIngenio su LinkedIn!