Investitori italiani ed europei puntano sull’Intelligenza Artificiale

Investitori italiani ed europei puntano sull’Intelligenza Artificiale

Al primo posto fra gli interessi degli investitori quest’anno troviamo la intelligenza artificiale, seguita da biotecnologie, cyber security e cloud computing. In tutti questi settori potremmo assistere a un prossimo significativo aumento d’interesse poiché da una recente rilevazione europea emerge che tre su quattro investitori professionali italiani intervistati (ossia il 75%) si aspetta di orientarvi esattamente in quella direzione. Il cloud computing, in particolare, riveste un certo rilievo in quanto questa infrastruttura consente agli altri ambiti di crescere ed espandersi in misura più decisa.

L’indagine è stata condotta in tutta Europa dall’agenzia indipendente CoreData Research coinvolgendo 440 investitori professionali responsabili della gestione di circa 240 miliardi di euro ha rivelato che gli investitori professionali al momento ritengono che la intelligenza artificiale (AI) presenti le opportunità d’investimento tematico più interessanti nel lungo termine .

Tra gli investitori professionali italiani la propensione è ancora più elevata in quanto ben otto su dieci (cioè l’80%) sono convinti dell’alto potenziale che l’intelligenza artificiale può offrire in questa fase poiché questa si trova nelle prime fasi di adozione e applicazioni e molti credono nel suo potenziale che si prevede trasformerà in misura significativa anzitutto le industrie e di conseguenza i servizi, il lavoro e i consumi.