Ingranaggi di plastica: quali potenzialità per il futuro?

Ingranaggi di plastica: quali potenzialità per il futuro?

Ingranaggi in plastica, da non confrontare con quelli di metallo!

Negli ultimi anni si stanno diffondendo nel mercato gli ingranaggi di plastica, ma troppo spesso quello che si chiede è quanto possa resistere rispetto ad un ingranaggio di acciaio. Naturalmente, plastica e acciaio hanno caratteristiche diverse fra di loro, quindi avrebbe anche poco senso volerli paragonare rispetto agli stessi parametri, soprattutto se strettamente legati alla resistenza dell’acciaio.

Ingranaggi di plastica: una nicchia di mercato definita

Ad oggi gli ingranaggi in plastica, anziché mettersi in competizione con quelli in acciaio, data l’evidente difficoltà di utilizzarli come interscambiabili, si sono creati una nicchia di mercato di utilizzo. ingranaggio plasticoIn particolare, sono perfetti nelle applicazioni tipiche degli attuatori di grande dimensione; al contrario, nei riduttori dove la coppia è abbastanza grande rispetto allo spazio a disposizione, allora l’acciaio è il materiale vincente.

Inoltre, anche la percezione degli ingegneri è molto cambiata e adesso stanno iniziando a considerare realmente gli ingranaggi di plastica come una concreta alternativa, alimentandone così il mercato.

 

Principali vantaggi e caratteristiche degli ingranaggi plastici

Tra gli aspetti sicuramente più interessanti degli ingranaggi in materiale plastico vi è la capacità di condivisione sicura di carico: in alcuni casi, infatti, i rapporti di contatto raggiungono numeri impressionanti.

Nel corso degli studi ed esperimenti, uno dei risultati più notevoli è stato in riferimento agli ingranaggi con un rapporto di contatto superiore a 1; in genere, si verifica un cedimento, perché i denti non si flettono. Invece, con quelli in materiale plastico, si può arrivare ad avere fino a 4 denti in contatto senza che nulla si inceppi. Di conseguenza, si ottiene un’enorme condivisione del carico.

Un’altra caratteristica specifica della plastica, inoltre, è quella di assorbire i rumori, essendo un materiale molto morbido. In questo periodo, dove la silenziosità sta diventando un valore (come per le auto elettriche) capita a volta che siano proprio gli ingranaggi del motore la parte più rumorosa del veicolo. Pertanto, si è arrivati anche a produrre degli ingranaggi formati da plastica e gomma per renderli ancora più morbidi e silenziosi, anche se da soli non possono essere sufficienti per eliminare ogni rumore.

Se ti è piaciuto questo articolo, inizia a seguire ItalianIngenio anche su Linkedin!