French Tech: nuovi finanziamenti per proteggere le aziende francesi

French Tech: nuovi finanziamenti per proteggere le aziende francesi

Le aziende francesi si aspettavano l’arrivo della crisi economica a seguito di quella sanitaria, ma lo Stato si sta impegnando per proteggerle e soprattutto per evitare che possano venire assorbite da colossi multinazionali; l’obiettivo, quindi, è quello di far crescere l’economia interna con lo sviluppo tecnologico delle aziende. 

Il presidente della Repubblica Macron ha quindi annunciato, nella sera di domenica 14 giugno, l’impegno per costruire un modello economico duraturo e più forte di indipendenza rispetto alle risorse estere (vedi articolo sulla re-industrializzazione della Francia). Al momento sono quindi 500 i miliardi stanziati per supportare l’impiego e la ricostruzione di un’economia più solidale e attenta all’ambiente.

French Tech: 1,2 miliardi di investimenti e prestiti

Nel contesto del rilancio economico, 1,2 miliardi di euro sono andati a sostenere i progetti tecnologici francesi, indeboliti dalla crisi e necessari per lo sviluppo in ottica industria 4.0 del paese. Questo sostegno va ad aggiungersi agli altri piani stanziati per l’emergenza Covid19, oltre che agli incentivi già in vigore per la modernizzazione del tessuto produttivo attraverso la robotica.

Di questi fondi 500 milioni sono destinati come finanziamento alle imprese innovative oppure alle start-up che, ancora, non hanno la stabilità tale da ottenere dei prestiti oppure accedere ai fondi generalmente destinati ad attività in corso da almeno 36 mesi. 

Accelerare la digitalizzazione dell’economia

Sul piano pratico, il paese punta ad una reale digitalizzazione della società. Per riuscire in questo intento, si procederà con una raccolta di tutte le disposizioni messe in atto per vedere quali effettivamente sono di aiuto nella digitalizzazione, così da redigere un’efficiente proposta di legge entro la fine del 2020. Inoltre, la Francia punterà anche a semplificare il passaggio di informazioni tra domanda e offerta per le aziende facenti parte del sistema French Tech. In questo modo, si punterà ad aiutare i giovani a scoprire le possibilità a disposizione da un lato e, dall’altro, a favorire le start-up nella ricerca di nuovi talenti.

Comau è presente in Francia e in questo momento più che mai è vicina a tutti i suoi partner per offrire le migliori soluzioni di robotica a disposizione, grazie alla sue conoscenze ed esperienza maturate sul campo.