Dalla Sardegna, 1 milione per l’agricoltura di precisione

Dalla Sardegna, 1 milione per l’agricoltura di precisione

Al servizio dell’agricoltura arriva il progetto Nicolaus che schiera satelliti e sensori al fine di migliorare le produzioni, incrementare la sostenibilità ambientale e mitigare gli effetti del cambiamento climatico.

Finanziato da Sardegna Ricerche con oltre 1.250 mln di euro, Nicolaus rientra nel programma aerospazio per realizzare una piattaforma capace di far fruttare i big data nelle campagne sarde.

Il progetto parte dai dati raccolti dai satelliti del programma europeo Copernicus: sono in grado di fornire oltre 150 indicatori agronomici come fertilità del suolo, vigore della coltura, quantità di clorofilla, stress idrico, presenza di acqua o di sostanze inquinanti in un campo.

Leggi anche: Less is more: l’agricoltura sfiora il cielo con il Vertical Farming

Una volta ottenute queste informazioni, esse vengono integrate con quelle fornite dai sensori installati tra i filari e da precise mappe meteorologiche, per poter programmare lavorazioni agricole su misura.  

Dall’analisi delle mappe sarà anche possibile indirizzare il bestiame verso il pascolo più ricco di biomassa o decidere di spostare la potatura, la semina o i trattamenti contro la peronspora in momenti dell’anno diversi da quelli tradizionali, intercettando i cambiamenti climatici e arginandone così le ricadute sulle produzioni agricole. 

Fonte: Ansa

Potrebbe interessarti anche: Agricoltura e spazio: SpaceV promette verdura fresca agli astronauti

Rimani aggiornato sulle ultime news del mondo dell’Engineering, segui ItalianIngenio su Facebook!