Cos’è la blockchain? Come contribuirà a rivoluzionare il settore agricolo?

Cos’è la blockchain? Come contribuirà a rivoluzionare il settore agricolo?

Come si lega il sistema di contabilità digitale favorito dalla blockchain con l’agricoltura, uno dei settori tradizionali più antichi? 

Il desiderio di clienti e azionisti

L’agricoltura è ad oggi l’area di mercato che può ricavare i maggiori vantaggi dall’utilizzo della tecnologia blockchain.

Perché? Innanzitutto perché clienti e azionisti dimostrano un crescente interesse non solo nei confronti dell’origine dei cibi, ma anche verso la catena di approvvigionamento e le relative destinazioni. E la blockchain assicura tutto questo.

Un registro immutabile

La blockchain è infatti per definizione un registro condiviso e immutabile che facilita il processo di registrazione delle transazioni e di tracciamento degli asset in una rete di business.

Essa fornisce informazioni immediate e trasparenti, archiviate in un registro immodificabile. Garantisce, in altri termini, il tracciamento di ordini, pagamenti, account e soprattutto della produzione, generando maggiore fiducia negli azionisti e nei consumatori.     

A favore della trasparenza

La blockchain consente di raccogliere una grande quantità di informazioni: dalla qualità del seme alla crescita del raccolto, fino al percorso di distribuzione.

La limpidità del processo innesca un meccanismo di tutela verso i produttori che adottano pratiche rispettose dell’ambiente e che spesso risultano economicamente vulnerabili.

Un progetto condiviso

Per alimentare questa dinamica è necessario che i produttori e i trasformatori lungo la catena di approvvigionamento inseriscano informazioni nel registro blockchain.

Si verrà così a creare una sorta di libro mastro digitale, indicativo delle pratiche delle aziende agricole, del funzionamento delle reti di trasporto e dei contratti commerciali.

E la blockchain non si limiterà a evidenziare le pratiche sostenibili, ma contribuirà a ridurre i casi di produzione illegale.

Un connubio promettente

La blockchain è una delle numerose tecnologie che sta adottando il settore primario in direzione smart agriculture. Lo sviluppo di un sistema che faciliti e gestisca i dati è infatti centrale per l’affermazione dell’agricoltura di precisione e per la sicurezza alimentare. 

Coltivatori e produttori non devono farsi sfuggire questa opportunità. Quanti parteciperanno alla blockchain accresceranno infatti la propria competitività nel mercato dei beni di largo consumo. 

Fonti: blog.task.io, ibm.com

Potrebbe interessarti anche: Il mercato delle macchine agricole macina dollari: congiuntura positiva dall’estate 2020

Per non perdere nessun aggiornamento sul mondo dell’Engineering, segui ItalianIngenio su Facebook!