Automotive: sviluppata tecnologia per ridurre i consumi energetici dei robot

Automotive: sviluppata tecnologia per ridurre i consumi energetici dei robot

La startup Motus Operandi si ispira ai movimenti del corpo umano per sviluppare soluzioni atte ad ottimizzare i consumi energetici e la produttività dei robot industriali

Redditività con risparmio

Aumentare la redditività delle applicazioni robotiche limitando il costo delle operazioni è il reale scopo della startup, raggiunto attraverso una tecnologia che permette nel contempo di ridurre le emissioni globali di CO2.

L’attenzione per l’automotive

Le fabbriche sono oggi fortemente automatizzate e ciò comporta un consumo annuo di decine di miliardi di dollari di energia elettrica. 

Tale problematica tocca in modo particolare l’automotive, uno dei settori che registra la maggiore densità di robot nelle catene di assemblaggio.

Prestazioni ottimizzate

Finora ai robot venivano richieste massima precisione e rapidità, ma la loro programmazione mancava di un piano di ottimizzazione delle prestazioni

Motus Operandi supera questo limite, offrendo un software che migliora l’efficienza energetica dei robot del 40%, implementando simultaneamente la velocità (+24%) e la durata (+10%).

Una guida all’economia

Il sistema ideato dalla startup, chiamato Smart Robot Motion, si comporta come un navigatore: trova e genera automaticamente il percorso migliore per il movimento di un robot industriale. 

Tale tecnologia permette infatti di consigliare istantaneamente la soluzione più adatta, evitando le potenziali collisioni sul percorso. 

Investire per risparmiare

Per proseguire nell’espansione, la startup si propone ora di raccogliere capitale grazie all’accordo siglato con la piattaforma di Angels CrossFund. E le prospettive risultano rosee alla luce dell’interesse mostrato da diversi colossi internazionali. 

Ridurre i consumi energetici è infatti, ragionevolmente, l’obiettivo di ogni settore industriale, verso una sostenibilità tanto ambientale quanto economica.  

Fonte: Adnkronos

Potrebbe interessarti anche: Rivoluzione industriale green: bioplastiche economiche con startup FabricNano

Non perderti gli aggiornamenti sul mondo dell’Engineering, segui ItalianIngenio su Twitter!