Anelli di tenuta per alberi rotanti: consigli per sceglierli

Anelli di tenuta per alberi rotanti: consigli per sceglierli

Gli anelli di tenuta sono componenti essenziali degli alberi rotanti: servono a garantire a tenuta contro le perdite e a ridurre l’attrito e quindi l’usura dell’albero rotante. 

Per scegliere gli anelli di tenuta più idonei in una determinata condizione d’utilizzo bisogna valutare le caratteristiche dell’albero rotante, la sede degli anelli di tenuta e la lubrificazione.

Per quanto riguarda le caratteristiche dell’albero rotante, bisogna analizzare: 

– la durezza che cresce proporzionalmente al crescere della velocità lineare;

– la finitura superficiale da cui dipende direttamente la lubrificazione. Una rugosità elevata genera attrito e di conseguenza calore ed usura, mentre una rugosità troppo lieve o l’assenza di questa può causare problemi di lubrificazione;

– il disassamento: per evitarlo si privilegia l’utilizzo di anelli di tenuta realizzati in una mescola il più possibile elastica.

La sede degli anelli di tenuta deve essere realizzata nelle dimensioni corrette e avere la giusta rugosità. Essa deve infatti accogliere e trattenere gli anelli nella posizione ottimale rispetto all’albero rotante; deve garantire la tenuta ai fluidi tra sede ed anello di tenuta oltre che garantire un montaggio agevole (da effettuare con strumenti adeguati).

Un altro aspetto importante da considerare è la lubrificazione, che serve ad evitare che il labbro di tenuta lavori a contatto diretto con il metallo dell’albero rotante con conseguente generazione di calore e usura. Lo spessore del film di lubrificazione è influenzato dalla viscosità del lubrificante, dalla temperatura, dalla rugosità dell’albero, dal carico radiale generato, dall’eventuale disassamento.

Scopri il catalogo Fridle di guarnizioni di tenuta per alberi rotanti. Visiona le schede tecniche e richiedi una quotazione direttamente online.