Alta formazione 4.0: si muovono le aziende

Alta formazione 4.0: si muovono le aziende

Sono sempre di più le aziende nazionali ma non solo che investono in formazione 4.0. Se prima le iniziative formative provenivano principalmente dal pubblico, ora sono sempre di più i privati che che investono direttamente nella formazione.

A confermare questa tendenza l’iniziativa di un colosso internazionale come Phili Morris. Nascerà infatti a Bologna il Philip Morris Institute for Manufacturing Competences (Imc), il nuovo centro di Philip Morris per alta formazione delle competenze legate a Industria 4.0. Obiettivo del progetto è realizzare un centro di sviluppo delle competenze per la formazione continua e il trasferimento tecnologico: un piano innovativo che si propone di rappresentare un punto di riferimento, a livello regionale e nazionale, a supporto dello sviluppo delle competenze avanzate per le professioni del futuro nel mondo manifatturiero.

Il centro sorgerà accanto allo stabilimento produttivo di Philip Morris Manufacturing & Technology Bologna a Crespellano e i lavori si concluderanno nell’estate del 2021. Il progetto per la nuova struttura, che sarà realizzata secondo i più avanzati standard di sostenibilità ambientale, in linea con i requisiti identificati per la certificazione Leed del Green Building Council Italia e la certificazione Well livello Gold, diventerebbe uno dei primi casi in Italia ad ottenere tali attestati, mirati a premiare gli edifici pensati per soddisfare il benessere delle persone.

La realizzazione del Philip Morris Imc vede il coinvolgimento della Regione Emilia-Romagna e di importanti realtà del mondo accademico e della formazione, tra cui l’Università di Bologna, il Politecnico di Bari e Its Maker, e dell’innovazione tecnologica e dello sviluppo delle competenze. Insieme queste realtà di eccellenza si trovano a celebrare l’avvio di un progetto per lo sviluppo delle competenze e del capitale umano. Sono oltre 30.000 persone che lavorano nella filiera di Philip Morris in Italia e che sono dunque in qualche modo potenzialmente coinvolte dal progetto formativo.